La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 21 novembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Alluvione del ’94, imprese ancora senza fondi

Appello di Confindustria Cuneo affinché si sblocchino 5 milioni di euro

La Guida - Alluvione del ’94, imprese ancora senza fondi

Alluvione 1994

Cuneo – Appello di Confindustria Cuneo affinché siano sbloccati ed erogati i 5 milioni di euro destinati alle aziende piemontesi colpite dall’alluvione del 1994. Tali fondi erano stati stanziati per il 2018 e il 2019 a parziale indennizzo di quanto le imprese avevano versato in più a Inps, Inail e Agenzia delle Entrate in forza di norme di legge varate quasi un decennio dopo l’evento alluvionale, ma non sono mai stati effettivamente versati.
Martedì 5 novembre, nel corso di un consiglio regionale straordinario dedicato all’alluvione del ’94, Mauro Gola, presidente di Confindustria Cuneo, ha quindi chiesto alla Regione Piemonte di farsi portavoce insieme a Confindustria per chiedere l’inserimento dei 5 milioni di contributi nella prossima Legge di Bilancio e lo sbloco del meccanismo di erogazione. “Su 49 milioni di euro che sarebbero serviti (30 solo quelli per la provincia di Cuneo), 5 erano già pochi, quasi simbolici, ora sono scomparsi del tutto” – spiega Gola-. “Sono passati 25 anni dall’alluvione, non è possibile far attendere oltre le nostre imprese. Alla Regione, ai Parlamentari del Piemonte e ai nostri rappresentanti del territorio al Governo chiediamo con urgenza di intervenire”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.