La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 13 novembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La storia d’Italia sul grande schermo

“Fatta l’Italia, facciamo gli italiani”: tre film al Museo Casa Galimberti

La Guida - La storia d’Italia sul grande schermo

Cuneo – “Fatta l’Italia, facciamo gli Italiani” è il titolo della consueta rassegna organizzata dall’Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea in collaborazione con il Museo Casa Galimberti, invitando a riflettere attraverso il cinema sulla storia dell’Italia e degli Italiani nell’ultimo secolo. Il titolo della rassegna sottolinea, oggi più che mai, quanto aperto sia il discorso e invita a ripensare al passato per guardare al futuro in vista di una ricostruzione dei valori fondanti. Si comincia martedì 22 con “Grandi magazzini” di Mario Camerini. Un film che nel 1939 accoglie l’ideologia dominante di un’Italia moderna e felice che nelle luci dei grandi magazzini trova la sua espressione plastica. In questo contesto possono trionfare anche i valori famigliari e l’amore magari uniti a una certa scaltrezza individuale che nel tempo è diventata marchio di un’italianità spensierata. Il 29 si passa al neorealismo di “Sciuscià” in cui Vittorio De Sica osserva con occhio paterno e comprensivo i due bambini rimasti orfani nella Napoli del dopoguerra. È il momento di guardare al reale, di cogliere il dramma degli Italiani con uno sguardo da cronista lasciando da parte giudizi e facili sogni.

Infine il 5 novembre ci si precipita nel 1956, nell’Italia che sta assaporando, magari anche solo nell’illusione, il gusto del boom economico incipiente. Dino Risi firma allora “Poveri ma belli”: un film spensierato, che sembra aver dimenticato le crudezze degli anni precedenti e si culla in giochi e schermaglie d’amore.

Proiezioni sempre alle 20,45 presso il Museo Casa Galimberti. Ingresso gratuito.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.