La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 13 novembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Aquile randagie” gli scout che dissero no al fascismo

Fino a mercoledì sera al Don Bosco, alle ore 21, sarà proposto il film di Gianni Aureli che racconta la storia vera di un gruppo di scout che hanno sfidato il fascismo

La Guida - “Aquile randagie” gli scout che dissero no al fascismo

Cuneo – Dopo le due proiezioni di domenica 29, ancora tre occasioni per vedere “Aquile randagie”, il film di Gianni Aureli (evento speciale al Giffoni Film Festival 2019) che racconta la storia vera del gruppo di giovani scout di Milano che, continuando ad esercitare la missione di servizio propria del movimento scoutistico, sfidarono le prepotenze del Fascismo che nel ventennio soppresse tutte le associazioni giovanili diverse dall’Opera Balilla. La pellicola sarà proiettata al Don Bosco stasera (lunedì 30 settembre), martedì 1° e mercoledì 2 ottobre, sempre alle 21. 

La grammatica cinematografica asciutta, forse scolastica, è adatta al racconto di una vicenda storica tanto drammatica quanto esaltante. Eroica. Di quell’eroismo che arde, con silenziosa potenza, sotto i carboni spenti, ma il cui calore perdura nel tempo, nonostante siano passati oltre settant’anni. Ancora quella maledetta guerra, ancora quel passato tragico, che ha sfregiato la nostra Nazione e gli animi di chi ha vissuto quegli anni. Il film, che racconta del (vero) coraggio di un gruppo di giovani che hanno portato avanti la missione dello scoutismo nonostante i divieti e le violenze del regime fascista, non dimentica nessuno: parla anche con la voce dei carnefici, che diventano vittime; con quella di chi, avendo perso tutti gli affetti, alla fine rimane sospeso tra il vuoto assordante del cuore e il ribollire acido del desiderio di vendetta. Ma soprattutto, racconta che anche nei momenti in cui ogni briciolo di umanità sembra sradicato dalla vita quotidiana, si può ergere qualcuno che ne coltiva con amore e con determinazione il seme, dentro di sè e per gli altri.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.