La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 13 novembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

12 giorni di festa con l’Oktoberfest Cuneo

La parata inaugurale, con lo storico carro Paulaner del 1908, nel pomeriggio di giovedì 26 settembre ha aperto l'edizione 2019 della manifestazione che si svolge in piazza d'Armi fino a lunedì 7 ottobre

La Guida - 12 giorni di festa con l’Oktoberfest Cuneo

Cuneo – Con la parata inaugurale da piazza Europa a piazza d’Armi si è aperta giovedì 26 settembre l’edizione 2019 del Paulaner Oktoberfest Cuneo. In prima fila, subito dietro all’orchestra Gibierfest Bandm il primo storico carro Paulaner, risalente al 1908, che proprio a Cuneo ha fatto la sua prima uscita pubblica dopo il restauro, addobbato con fiori, carico di grandi botti e trainato da quattro imponenti cavalli da tiro neri. Dietro al carro il personale in costume bavarese, la banda musicale di Boves con le majorette e gli immancabili Oktoberfest Cuneo Express, i trenini navetta gratuiti che nei 12 giorni della festa collegheranno piazza Galimberti a piazza d’Armi.

Dopo l’apertura della prima botte di birra per mano del sindaco di Cuneo, Federico Borgna, e del mastro birraio ufficiale Paulaner Helmut Huber, la festa ha preso il via con l’apertura del padiglione, del Beer Garden e del grande Luna Park,  che quest’anno ha tra le sue attrazioni un’imponente ruota panoramica alta 25 metri. La giornata inaugurale di giovedì 26 settembre terminerà con il grande spettacolo piromusicale alle 22, con giochi di luce ed effetti sonori, che si ripeterà anche nella serata di lunedì 7 ottobre, durante la festa di chiusura.

La IV edizione del Paulaner Oktoberfest Cuneo è ricca di novità, a partire dal nuovo beer garden con 400 posti a sedere, completamente coperto e con la birra servita nel tradizionale boccale di vetro da un litro come all’interno del padiglione da 3 mila metri quadrati, oltre ad un ricco street food di specialità bavaresi. Dodici giorni di festa, con beer garden e padiglione aperti dal lunedì al venerdì dalle 18 e il weekend dalle 11 ed il grande luna park, con giostre per grandi e piccoli, aperto tutti i giorni dalle 15 e il sabato e la domenica dalle 11, con le attrazioni a metà prezzo in occasione dei Family Day.

Per evitare le lunghe code all’ingresso ed essere sicuri di trovare posto all’interno del padiglione riscaldato, gli organizzatori consigliano di effettuare la prenotazione online sul sito www.oktoberfestcuneo.it, sfruttando così il vantaggio introdotto quest’anno dell’ingresso saltafila riservato a chi prenota un tavolo in anticipo.

Nel programma della kermesse anche la Messa all’aperto, in programma domenica 29 settembre alle 10,30, e la proclamazione dei vincitori de “La vetrina più bella”, prevista per martedì 1°ottobre alle 20, che coinvolge tutti i negozi della città che hanno deciso di tematizzare la propria vetrina con boccali, botti di birra ed altri oggetti e abbellimenti in stile bavarese. Lunedì 7 ottobre, invece, grande festa di chiusura con spettacolo piromusicale e spettacolo finale a sorpresa. Non mancheranno musica bavarese e band dal vivo per trasformare ogni serata in una festa.

Il Paulaner Oktobefest Cuneo è organizzato dalla Sidevents srl, con il patrocinio del Comune, della Provincia, della Confcommercio, della Camera di Commercio di Cuneo. Programma completo ed aggiornamenti sul sito web ufficiale e sui social dell’evento.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.