La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 17 ottobre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cirio: “Nessuna richiesta per un ospedale nuovo a Cuneo”

Il presidente della Regione conferma che la necessità per il capoluogo di un unico nosocomio non è stata formalizzata ufficialmente

La Guida - Cirio: “Nessuna richiesta per un ospedale nuovo a Cuneo”

Cuneo – “Al momento non è ancora pervenuta una richiesta formale e condivisa dal territorio di Cuneo, ma quando questo avverrà saremo pronti, perché la salute è il primo bene imprescindibile e una priorità assoluta del nostro lavoro. Siamo pronti a inserire la realizzazione del nuovo ospedale di Cuneo nel prossimo piano di edilizia sanitaria regionale”.
A parlare così è il presidente della Regione Alberto Cirio sul nuovo unico ospedale di Cuneo ai margini della riunione delle Commissione comunale speciale della scorsa settimana.
Il nuovo ospedale unico rimane nei desideri di amministratori e cittadini cuneesi. Ma forse solo lì. In Regione non c’è documento ufficiale che possa dare inizio a uno studio di fattibilità o quanto meno a un percorso che porti a una nuova progettazione.  Unica comunicazione agli atti è quella fatta dal Comune di Cuneo nel dicembre 2018 che indicava di aver scelto, momentaneamente, come possibile luogo per il nuovo nosocomio, l’area del Carle di Confreria. E da quel momento non si è più mosso nulla, se non parole e discussioni, anche in giunta, sulla possibilità di inserire Cuneo nei progetti di edilizia sanitaria futuri. In sostanza tanta fretta nei mesi scorsi, non a caso quelli prima delle elezioni regionali, per niente.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.