La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 23 settembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una lapide nel bosco per una famiglia trucidata

L'8 settembre è stata posta una lapide per ricordare il massacro nazista avvenuto il 22 agosto 1944 vicino a Bagnasco

La Guida - Una lapide nel bosco per una famiglia trucidata

Una lapide nel bosco per una famiglia trucidata

Bagnasco – Una lapide nel silenzio di un bosco, un monito per tutti quelli che ora passeranno attraverso la regione Strette, posta a circa mille metri sul livello del mare. Un luogo in cui 75 anni fa è avvenuta una strage che ha distrutto un’intera comunità familiare. Il 22 agosto 1944, durante una caccia ai partigiani, i nazisti trucidarono tutta una famiglia, insieme a un uomo che era andato in montagna a cercare il figlio unitosi alla Resistenza. I tedeschi li presero, li chiusero in cucina e li arsero vivi nella loro stessa casa di borgata.

L’8 settembre si è tenuta la cerimonia di posa che ha visto la presenza della testimone storica dell’evento, la signora Maria, insieme ad un folto numero di cittadini provenienti dai paesi circostanti. Sulla lapide, voluta fortemente dall’Anpi e dal Comune di Bagnasco, sono riportati i seguenti nomi con l’età al momento del decesso. Adelaide Canavese (9 anni), Clotilde Cananvese (23 anni), Giovanni Canavese (56 anni), Marco Canavese (2 anni), Marisa Canavese (3 mesi), Michele Corte (49 anni).

Una lapide nel bosco per una famiglia trucidata

Una lapide nel bosco per una famiglia trucidata

Una lapide nel bosco per una famiglia trucidata

Una lapide nel bosco per una famiglia trucidata

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.