La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 23 settembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Banda di professionisti dei furti bloccata dai Carabinieri

Tra albese e astigiano, doppio inseguimento domenica sera. In auto, arnesi da scasso e passamontagna

La Guida - Banda di professionisti dei furti bloccata dai Carabinieri

Alba – Doppio inseguimento, concluso con denunce per una banda di professionisti dei furti: i Carabinieri della compagnia di Alba hanno denunciato quattro uomini (residenti nei campi nomadi di Asti e Castagnole Lanze) per resistenza a pubblico ufficiale e possesso di strumenti da scasso.
Nella serata di domenica 18 agosto, i militari della stazione di Govone, nel corso di un servizio di perlustrazione, hanno intercettato un’auto (una Fiat Grande Punto) con a bordo quattro uomini, parcheggiata poco prima all’interno del parcheggio del bowling di Castagnito, in località Baraccone. I quattro, alla vista della pattuglia, tentavano la fuga; dopo un breve inseguimento abbandonavano l’autovettura scappando nei frutteti della zona, facendo perdere inizialmente le proprie tracce. Gli stessi poco dopo venivano avvistati nuovamente dalle pattuglie di Govone e del Nucleo Radiomobile, sopraggiunto subito dopo per aiutare nelle ricerche. Tre dei quattro fuggitivi riuscivano a salire a bordo di un’Audi di grossa cilindrata, tentando la fuga in direzione di Neive. L’inseguimento, durato diversi chilometri, si concludeva a Santo Stefano Belbo con l’aiuto di pattuglie della stazione locale e di Canelli.
I quattro uomini sono stati portati in caserma ad Alba per gli accertamenti conseguenti. Con le perquisizioni personali e sulle auto, i militari hanno trovato diversi strumenti da scasso e passamontagna. I quattro fuggitivi sono risultati essere professionisti dei reati contro il patrimonio, considerati i numerosi precedenti penali e di polizia per furti e tagli di cassaforte. I quattro sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e possesso di grimaldelli e strumenti atti allo scasso; per l’autista dell’Audi, si è aggiunto anche il deferimento per favoreggiamento personale (immagine di repertorio).

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.