La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 20 ottobre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ricardo Pichetta vince ancora

Il ciclista italobrasiliano dopo la Fausto Coppi fa suo il Giro della Provincia Granda

La Guida - Ricardo Pichetta vince ancora

L’edizione numero dieci del Giro della provincia Granda ha visto trionfare Ricardo Pichetta, che bissa così il successo nella “Fausto Coppi 2019”. Il 32enne portacolori della Vigor Cycling Team, nato in Brasile nello stato di Minas Gerais, è salito in sella dopo aver abbandonato il calcio per un infortunio: la trafila nelle giovanili e nei dilettanti con la toscana Mastromarco, le albesi Tata e Limpida e la Monviso-Venezia del senatore braidese Michelino Davico, poi il passaggio al professionismo con il team lombardo Idea e la parentesi nel Team Cerone-Rodman-Rafi. L’italobrasiliano di Albaretto della Torre, ha rispettato i pronostici della vigilia, aggiudicandosi la decisiva tappa di domenica 4 agosto, la Paesana-Pian Munè di 107 chilometri e confermandosi campione della manifestazione già vinta nel 2018. Partenza da Paesana, poi passaggi a Sanfront, Gambasca, Martiniana, Saluzzo, Revello, Envie, San Martino di Barge, Barge, colletta di Barge e Paesana, con due giri interi da coprire, poi proseguimento verso l’arrivo di Pian Muné. Alla vigilia dell’ultima tappa era al comando Walter Pacchiardo, con 14 secondi su Alain Seletto, 42 su Ricardo Pichetta e 49 su Mattia Magnaldi. Un traguardo volante (vinto da Daniel Altare) e tre gran premi della montagna (successo di Leonardo Viglione nei primi due, a Pichetta l’arrivo conclusivo a Pian Munè) per il gran finale che ha visto primo all’arrivo Pichetta con 15″ di vantaggio su Davide Piva e 2’48” su Alain Seletto, in ritardo di 12’38” il precedente leader Walter Pacchiardo. Pichetta ha chiuso il Giro in8h06’00” con 2’30” di margine su Alain Seletto e 3’28” su Mattia Magnaldi. La maglia rosa del leader della classifica della categoria 19-39 anni (Fascia 1) è stata assegnata a Ricardo Pichetta, la maglia gialla del leader della categoria Fascia 2 (40-49 anni) ad Alain Seletto (8h08’30”), la maglia rossa per il primo della classifica 50-75 anni (Fascia 3) a Massimo Bosticco (8h53’59”), maglia bianca per la gara femminile a Elisa Parracone (9h05’03”), la maglia color carbonio per il dominatore della classifica a punti a Walter Pacchiardo (116 punti), la maglia verde per il miglior scalatore a Leonardo Viglione (34 punti), la maglia azzurra per la graduatoria dei traguardi volanti a Denis Sosnovchenko (35 punti), la classifica a squadre (somma dei tempi dei tre migliori classificati) alla Vigor Blu in 24h38’48”, la “combinata” (che tiene conto dei punti ottenuti nella classifica traguardi volanti, GPM e a punti) a Leonardo Viglione (159 punti). Da questa edizione è stata apportata la novità della doppia gara, con un percorso parallelo per fascia 3 (vincitore Massimo Bosticco, secondo a Pian Muné alle spalle di Wilhelm Bonato) e femminile (Elisa Parracone, seconda a Pian Muné battuta in volata da Samantha Arnaudo). Per questa gara classifica a punti a Massimo Posticco (136), classifica GPM a Wilhelm Bonato (49), classifica traguardi volanti  (30) e combinata (172) a Dario Ferracin, classifica a squadra alla Vigor (27h10’43”). Dei 107 iscritti alla manifestazione sono arrivati al traguardo di Pian Mulé 64 concorrenti.

L’albo d’oro

Nella scorsa edizione Ricardo Pichetta si impose con il tempo di 7h41’56”, l’albo d’oro recente della manifestazione ha visto Guido Dracone (2017), Bruno Sanetti (2016), Daniele Geraci (2015), Jacopo Padoan (2014) e Sergio Barbero (2013).

Prima tappa – Cronoprologo a Cuneo

La prestigiosa corsa a tappe per amatori, organizzata dal Centro Coordinamento Ciclismo Libertas Cuneo in collaborazione con il Gs Passatore, per il sesto anno consecutivo ha preso il via da Cuneo con 102 ciclisti alla partenza, con il cronoprologo di 1,35 chilometri in programma nella serata di mercoledì 31 luglio. Ad aggiudicarsi la battaglia contro il tempo, su e giù per corso Nizza, da piazza Galimberti fino all’incrocio con corso Galileo Ferraris e ritorno fino all’altezza di via Statuto, è stato Walter Pacchiardo (Team Ciadit) alla media di 44,954 km/h in 1’48″11, stesso tempo dei piazzati Giacomo Giordano (Mista 5) e Leonardo Viglione (Vigili del Fuoco), ma penalizzati nel computo dei millesimi di secondo. Distanziati di un solo secondo Damiano Lenzi (Atelier della Bici), Pietro Dutto (Vigor Fucsia) e Giovanni Dracone (Vigor Blu). Walter Pacchiardo vincitore in Fascia 1, Alain Seletto (Atelier della Bici, 1’53”) nella Fascia 2, Atelier della Bici in testa nella classifica a squadre (5’36”) davanti a Vigor Blu e Vigili del Fuoco, tra le donne Elisa Parracone (2’00”, Passatore) davanti a Julie Borgers (Vigor Fucsia, 2’09”) e Pamela Valentino (Mista 6, 2’11”), primo in Fascia 3 è stato Amos Rosazza (Mista 6, 1’55”).

Seconda tappa – Rocca de’Baldi-Rocca de’Baldi

Giovedì 1 agosto si è corsa la seconda tappa Rocca de’ Baldi-Rocca de’ Baldi lungo un percorso di 83,5 chilometri con due gran premi della montagna (successi di Dario Basile e Valerio Rinaldo) e due traguardi volanti (vinti da Dario Basile e Mattia Magnaldi). Primo al traguardo è stato Mattia Magnaldi (Atelier della Bici in 1h56’53”, media di 42,863 km/h) in volata su Alain Seletto, Simone Veronese, Andrea Cismondi e Ricardo Pichetta, tutti con lo stesso tempo del vincitore. Leonardo Viglione comanda la classifica a punti generale con 43 punti, Mattia Magnaldi quella dei traguardi volanti con 15 punti e la “combinata” con 50, Dario Basile la graduatoria GPM con 10 punti. In classifica generale al termine della tappa guida Mattia Magnaldi in 1h58’32” su Alain Seletto (a 4″, primo in Fascia 2) e Simone Veronese (a 9″), classifica a squadre con l’Atelier della Bici in 5h58’59” al primo posto. Dario Ferracin al comando della classifica generale Fascia 3 (2h07’44”), Elisa Parracone in quella femminile (2h09’05”).

Terza tappa – Passatore-Passatore

La terza tappa di venerdì 2 agosto, la Passatore-Passatore di 83 chilometri con un traguardo volante a Costigliole Saluzzo (primo Walter Pacchiardo), ha visto esultare Walter Pacchiardo (Teal Ciadit) in 1h37’59” alla media di 50,824 km orari, alle sue spalle Marco Silumbra, Denis Sosnovchenko e Alessandro Nervo a 4″. Walter Pacchiardo è primo nella classifica a punti generale (65 punti), in quella dei traguardi volanti (15) e nella “combinata” (82), Dario Basile nella GPM (10). In classifica generale al termine della tappa guida Mattia Magnaldi in 3h38’38” su Alain Seletto (a 4″, primo in Fascia 2) e Simone Veronese (a 9″), classifica a squadre con la Vigor Blu in 10h57’57” al primo posto. Dario Ferracin al comando della classifica generale Fascia 3 (3h54’09”), Elisa Parracone in quella femminile (3h59’59”).

Quarta e quinta tappa – Torre San Giorgio-Torre San Giorgio e cronometro di Saluzzo

Il doppio appuntamento di sabato 3 agosto ha visto al mattino la semitappa Torre San Giorgio-Torre San Giorgio di 57,5 km con due traguardi volanti (successi di Daniel Altare e Denis Sosnovchenko) e la vittoria di Leonardo Viglione in 1h16’22” davanti a Pietro Dutto (stesso tempo) e Walter Pacchiardo (a 2″). Al pomeriggio la seconda semitappa a cronometro Saluzzo-Saluzzo di 7,8 km è stata vinta da Alain Seletto in 9’13″66 (media 50,717 km/h) su Gabriele Davi (9’21″59) e Walter Pacchiardo (9’25″50). Walter Pacchiardo è primo nella classifica a punti generale (111 punti), in quella dei traguardi volanti (15) e nella “combinata” (133), Dario Basile nella GPM (10). In classifica generale, alla vigilia dell’ultima tappa, guida Walter Pacchiardo in 5h04’53” su Alain Seletto (a 14″, primo in Fascia 2) e Ricardo Pichetta (a 42″), quarto Mattia Magnaldi (a 49″), classifica a squadre con la Vigor Blu in 15h18’11” al primo posto. Dario Ferracin al comando della classifica generale Fascia 3 (5h29’44”), Elisa Parracone in quella femminile (5h36’57”).

CLASSIFICA GENERALE – X GIRO DELLA PROVINCIA GRANDA

1) Ricardo Pichetta (Vigor Blu) in 8h06’00”

2) Alain Seletto (Atelier della Bici) a 2’30”

3) Mattia Magnaldi (Atelier della Bici) a 3’28”)

4) Diego Piva (Mista 5) a 3’44”

5) Andrea Cismondi (Mista 2) a 5’20”

6) Nicolas Magnin (Vigor Rossa) a 6’11”

7) Simone Veronese (Frusta Gume) a 7’21”

8) Pietro Dutto (Vigor Fucsia) a 8’13”

9) Marco Daniele (Passatore) a 10’04”

10) Simone Gastaldi (Vigor Fucsia) a 10’13”

Podio Fascia 1

1) Ricardo Pichetta (Vigor Blu) in 8h06’30”

2) Mattia Magnaldi (Atelier della Bici) a 3’28”

3) Diego Piva (Mista 5) a 3’44”

Podio Fascia 2

1) Alain Seletto (Atelier della Bici) in 8h08’30”

2) Simone Veronese (Frusta Gume) a 4’51”

3) Gabriele Davi (Vigili del Fuoco) a 10’29”

Podio Fascia 3

1) Massimo Bosticco (Vigor Blu) in 8h53’59”

2) Stefano Carbone (Vigor Blu) a 5’17”

3) Fulvio Morra (Vigor Rossa) a 5’57”

Podio femminile

1) Elisa Parracone (Passatore) in 9h05’03”

2) Samantha Arnaudo (Vigor Fucsia) a 1’24”

3) Julie Borgers (Vigor Fucsia) a 2’35”

Podio classifica a punti – partenza uno

1) Walter Pacchiardo (Team Ciadit) 129 punti

2) Pietro Dutto (Vigor Fucsia) 107 punti

3) Leonardo Viglione (Vigili del Fuoco) 105 punti

Podio classifica a punti – partenza due

1) Massimo Bosticco (Vigor Blu) punti 136

2) Dario Ferracin (Vigor Rossa) punti 132

3) Stefano Carbone (Vigor Blu) punti 113

Podio classifica GPM – partenza uno

1) Leonardo Viglione (Vigili del Fuoco) 34 punti

2) Ricardo Pichetta (Vigor Blu) 30 punti

3) Dario Basile (Vigor Blu) 30 punti

Podio classifica GPM – partenza due

1) Wilhelm Bonato (Team Santysiak) punti 49

2) Massimo Bosticco (Vigor Blu) punti 24

3) Maurizio Piacenza (Vigor Rossa) punti 15

Podio classifica TV – partenza uno

1) Denis Sosnovschenko (Frusta Gume) 35 punti

2) Daniel Altare (Passatore) 30 punti

3) Walter Pacchiardo (Team Ciadit) 30 punti

Podio classifica TV – partenza due

1) Dario Ferracin (Vigor Rossa) punti 68

2) Maurizio Piacenza (Vigor Rossa) punti 61

3) Stefano Carbone (Vigor Blu) punti 15

Podio classifica a squadre – partenza uno

1) Vigor Blu in 24h38’48”

2) Frusta Gume a 9’13”

3) Vigor Fucsia a 16’43”

Podio classifica a squadre – partenza due

1) Vigor Rossa in 27h10’43”

2) Vigor Blu a 10’59”

3) Vigor Fucsia a 17’07”

Podio classifica combinata – partenza uno

1) Leonardo Viglione (Vigili del Fuoco) 159 punti

2) Walter Pacchiardo (Team Ciadit) 138 punti

3) Pietro Dutto (Vigor Fucsia) 117 punti

Podio classifica combinata – partenza due

1) Dario Ferracin (Vigor Rossa) punti 172

2) Massimo Bosticco (Vigor Blu) punti 160

3) Stefano Carbone (Vigor Blu) punti 138

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.