La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 16 settembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Limone Piemonte un sentiero per ricordare Adriano Soave

Inaugurazione con tante persone, per dimostrare la stima di cui godeva il fondatore del gruppo Alpini

La Guida - A Limone Piemonte un sentiero per ricordare Adriano Soave

Limone Piemonte – È stato inaugurato ieri (venerdì 26 luglio) il “Sentiero di Adri”, dedicato ad Adriano Soave, geometra limonese, fondatore del gruppo Alpini e grande appassionato di montagna. Era una persona stimata e amata, come dimostrato dalle oltre cento persone presenti (autorità civili, religiose, militari e amici) che hanno camminato sull’anello che si sviluppa dalle pendici meridionali del Monte Murin al Vallone del Cros, tracciato dall’associazione “Gli Amici di Adri”.  Un sodalizio che avrà il compito di dare continuità e respiro al progetto, sia attraverso la manutenzione continua del tracciato sia con eventi, iniziative di studio e di valorizzazione del territorio all’insegna dei valori etici e morali che hanno caratterizzato la vita di Soave, scomparso nel marzo 2018.
Dopo alcuni metri dall’inizio del percorso che s’imbocca da via Almellina (cartello) è stata posizionata una targa scoperta dalla moglie Mina, dopo la presentazione dell’iniziativa del figlio Luca, le letture di don Romano Fiandra e la preghiera dell’Alpino.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.