La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 18 agosto 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo calcio, anche il settore giovanile si arrende

Mauro e Arianna Amanzi hanno comunicato a famiglie, ragazzi, allenatori e dirigenti che alle condizioni attuali l'asd che gestisce il settore giovanile non può proseguire la sua attività

La Guida - Cuneo calcio, anche il settore giovanile si arrende

Cuneo – Dopo la mancata iscrizione della prima squadra alla Serie D, il Cuneo calcio dovrà ripartire da zero anche nel settore giovanile. Mauro e Arianna Amanzi, i responsabili dell’associazione sportiva che gestiva il vivaio biancorosso (ed era una realtà distaccata da quella della prima squadra) hanno infatti comunicato questa mattina a famiglie, ragazzi, bambini, allenatori e dirigenti di non poter più proseguire l’attività, in quanto da parte della dirigenza dell’Ac Cuneo 1905 non sono stati garantiti i presupposti per poter continuare a gestire il settore giovanile come nelle ultime stagioni e vista anche la situazione di totale incertezza sul futuro della società.

“Sono venuti a mancare il rispetto e la serenità per svolgere l’attività ludico motoria che per noi sono fondamentali”. Pertanto, nelle condizioni attuali, si legge nella comunicazione inviata alle famiglie, “con rammarico e tanto dipiacere, l’asd non continuerà nella gestione del settore giovanile dell’Ac Cuneo”. La decisione è stata presa anche per consentire alle famiglie, ai bambini e ai ragazzi di organizzarsi in vista della prossima stagione e non ritrovarsi così a settembre senza possibilità di trovare una società in cui continuare a giocare a calcio.

Il settore giovanile nelle ultime settimane aveva già perso alcuni elementi importanti, a iniziare dal responsabile, Roberto Basso, ma sembrava poter seguire un destino diverso rispetto a quello della disastrosa gestione della prima squadra da parte di Roberto Lamanna. Le due gestioni sono infatti in capo a soggetti diversi, ma i ragazzi erano comunque tesserati per la società di riferimento, il Cuneo 1905, e con la mancata iscrizione al campionato da parte della prima squadra si ritrovano svincolati. Con la rinuncia da parte dell’asd, anche la gestione del settore giovanile ritorna completamente alla società biancorossa, il cui il futuro, però, è al momento del tutto incerto.

Tutto da definire anche il destino degli impianti sportivi del Parco della Gioventù, affidati proprio al settore giovanile e per i quali ora il Comune dovrà trovare un nuovo gestore.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.