La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 23 settembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cambi e nuovi parroci in 40 comunità della diocesi di Cuneo

Parroci dimissionari per raggiunti limiti di età e altri con il mandato in scadenza, prosegue la riorganizzazione del territorio diocesano

La Guida - Cambi e nuovi parroci in 40 comunità della diocesi di Cuneo

Cuneo – Tra parroci che hanno presentato al vescovo le dimissioni per raggiunti limiti di età (75 anni) e quelli il cui mandato di nove anni era giunto il termine, mons. Piero Delbosco ha disposto una serie di trasferimenti e nomine che riguardano tutte le zone pastorali della Diocesi di Cuneo, dalle valli al capoluogo, coinvolgendo oltre 40 parrocchie. Prosegue così la riorganizzazione del territorio diocesano in un mutato contesto sociale ed ecclesiale. I trasferimenti avverranno tra i mesi di settembre e ottobre 2019.

Zona Pastorale Valle Colla

Le due parrocchie di San Bartolomeo e di Castellar in Boves, vengono costituite in Unità pastorale e avranno come unico parroco don Bruno Mondino, aiutato dagli emeriti don Mario Bruno e don Benvenuto Fantino, con il sostegno dei collaboratori pastorali Alessio Donna, ora diacono e prossimamente sacerdote, e don Giuseppe Pellegrino jr.

Zona Pastorale Cuneo Oltrestura

La parrocchia di San Defendente in Confreria avrà come nuovo parroco don Giovanni Ferro. Le tre parrocchie di Ronchi, Roata Rossi e San Benigno, che già collaboravano, vengono costituite in Unità pastorale, e avranno come parroci in solidum don Pietro Giraudo, moderatore, e don Carlo Berrone, aiutati dall’emerito don Luigi Musso. Le sei parrocchie dei comuni di Cervasca e Vignolo, che già collaboravano, vengono costituite in Unità pastorale, e avranno come parroci in solidum don Antonino Arneodo, moderatore, e don Mariano Bernardi, aiutati dal vicario parrocchiale don Guido Revelli e dagli emeriti don Aldo Blesio e don Luciano Mattalia.

Zona Pastorale Cuneo Città

La parrocchia del Sacro Cuore di Gesù avrà come nuovo parroco don Giovanni Quaranta, che viene sostituito a Centallo, nella diocesi di Fossano, dal parroco uscente don Mariano Riba. Anche la parrocchia di San Giovanni Bosco avrà un nuovo parroco, il salesiano don Mauro Mergola (che sostituisce don Michele Molinar nominato Vicario Ispettoriale e Direttore del Centro Ispettoriale Valdocco Torino). Le tre parrocchie della Cattedrale, di Santa Maria e di Sant’Ambrogio, nel centro storico, vengono costituite in Unità pastorale e avranno come unico parroco don Mauro Biodo, aiutato dall’emerito don Lorenzo Giraudo e dagli altri canonici della Cattedrale. La parrocchia di San Paolo, affidata al parroco don Giovanni Falco, avrà come nuovo vicario parrocchiale don Dario Bottero, nominato anche coordinatore della pastorale ragazzi e giovani di tutte le parrocchie della zona Cuneo Città.

Zona Pastorale Cuneo Oltregesso

Le tre parrocchie di Madonna delle Grazie, Bombonina e Tetti Pesio, già costituite in Unità pastorale, avranno come unico parroco don Paolo Revello, aiutato dal collaboratore pastorale don Giovanni Michele Gazzola. La parrocchia di Borgo San Giuseppe continua ad avere come parroco don Piero Luigi Martini, così come le parrocchie di Spinetta e Roata Canale, costituite in Unità pastorale, rimangono affidate all’unico parroco don Eraldo Serra: tuttavia vengono aggregate a Madonna delle Grazie, Bombonina e Tetti Pesio, sotto il coordinamento di don Serra, in modo da costituire una sola Collaborazione pastorale, soprattutto negli ambiti della pastorale dei ragazzi e dei giovani. Le tre parrocchie di Riforano, Castelletto Stura e Montaneravengono ora costituite in Unità pastorale e avranno come parroci in solidum don Giovanni Battista Riberi, moderatore, e don Giorgio Maccario.

Zona Pastorale Valle Grana

Le nove parrocchiedei comuni di Valgrana, Montemale, Monterosso Grana, Pradleves e Castelmagno, già costituite in Unità pastorale, avranno come unico parroco don Giuseppe Costamagna, aiutato dal vicario parrocchiale don Roberto Gallo e dall’emerito don Bruno Meinero, oltre che da don Carlo Isoardi. Inoltre anche le quattro parrocchie del comune di Caragliovengono ora costituite in Unità pastorale e avranno come parroci in solidum don Antonio Gandolfo, moderatore, don Roberto Durbano e don Gianmaria Giordano, aiutati dagli emeriti don Guido Abbà e don Carlo Lamberto.

Zona Pastorale Valle Stura

Le otto parrocchie dei comuni di Aisone, Vinadio, Sambuco, Pietraporzio e Argentera, già costituite in Unità pastorale, continueranno ad avere come unico parroco don Giuseppe Viada,aiutato dall’emerito don Giovanni Rivoira.

 Zona Pastorale Valli Gesso e Vermenagna

Le quattro parrocchiedei comuni di Valdieri ed Entracque,che già collaboravano, vengono costituite in Unità pastorale, e avranno come unico parroco don Alberto Aimar, aiutato dall’emerito don Mario Panuello. Inoltre un sacerdote dell’India aiuterà i parroci della Valle Vermenagna, in particolare aLimone Piemonte: don John Barthalom Kumar Polneedi, della Diocesi di Vijayavada.

Su La Guida di oggi (giovedì 20 giugno), disponibile in edizione cartacea e digitale, servizio completo con tutti i trasferimenti e le nomine delle unità pastorali della Diocesi di Cuneo.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.