La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 27 giugno 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“L’ amore non si ferma” e travolge i fedeli della Messa Rock

Oltre mille persone per l'edizione 2019 della celebrazione promossa dalla Pastorale Giovanile

Boves – “L’amore non si ferma. Non lasciamo fermare l’aore, soprattutto nella Chiesa e nelle comunità. Gesù ci ha consegnato questo compito. Solo una cosa ci muove e ci da vita ed è l’amore”.

Con queste parole il celebrante don Carlo Occelli (Ocio), ha esortato il numerosissimo pubblico che ha affollato il palazzetto dello sport di Boves per l’edizione 2019 della Messa Rock. Don “Ocio” ha poi citato “L’amore è tutto” di Sant’Agostino nel passaggio in cui il Santo dice “Se tacete, tacete per amore. Se parlate, parlate per amore. Se correggete, correggete per amore. Se perdonate, perdonate per amore. Sia sempre in voi la radice dell’amore, perché solo da questa radice può scaturire l’amore”. E proprio in questo frangente il direttore della Pastorale Giovanile diocesana ha voluto ricordare l’ultima prova d’amore per la comunità di don Giuseppe Bernardi e don Mario Ghibaudo, parroco e curato bovesani vittime della furia nazista in quel 19 settembre 1943.

La funzione, animata da un coro di circa 150 giovani capace di trascinare insieme con i musicisti, il pubblico nei numerosi canti, ha radunato a Boves giovani e famiglie andando oltre ogni previsione della vigilia. Oltre mille i fedeli intervenuti in questa Messa, nata nel 2012 con l’obiettivo di avvicinare i giovani all’esperienza dell’eucarestia e che nel corso degli anni si è radicata coinvolgendo un sempre maggiore numero di fedeli. Promossa dalla Pastorale Giovanile diocesana, la Messa Rock ha visto il fondamentale contributo dei volontari della Parrocchia di San Bartolomeo, perfettamente orchestrati da don Dario Bottero e da molte realtà del territorio come Pro Loco, Consulta delle Famiglie, Associazione “La Sporta” e Associazione don Bernardi e don Ghibaudo. Grazie ai numerosi sponsor è stato poi possibile servire a prezzo popolare la cena a tutti i partecipanti. La serata è poi proseguita con la musica e le danze dei Lou Tapage.

Leggimi la notizia!
Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.