La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 luglio 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cinque nuovi autobus ibridi a Cuneo

Presentati martedì 14 maggio sono entrati in servizio nella rete del trasporto pubblico locale

La Guida - Cinque nuovi autobus ibridi a Cuneo

Cuneo – Cinque nuovi autobus a trazione ibrida sono entrati in servizio sulla rete del trasporto pubblico locale di Cuneo. I mezzi sono stati presentatiì martedì 14 maggio nel deposito della Bus Company in Discesa Bellavista a Cuneo. Presenti alla cerimonia di inaugurazione il sindaco di Cuneo Federico Borgna, l’assessore comunale ai Trasporti Mauro Mantelli, il presidente e Ad di Bus Company Clemente Galleano e gli assessori ai Trasporti e all’Ambiente della Regione Piemonte.

“Quando pubblico e privato collaborano bene insieme, alla fine i risultati arrivano – ha sottolineato il sindaco di Cuneo, Federico Borgna -. Come Comune stiamo attivando diverse iniziative per promuovere sempre di più la mobilità sostenibile perché crediamo che il miglior modo per testimoniare l’attenzione all’ambiente sia intraprendere azioni concrete per difenderlo e tutelarlo”.

Attenzione alla qualità dell’aria e alla tutela del territorio anche al centro dell’intervento del Presidente e Ad di Bus Company Clemente Galleano: “Questi cinque nuovi mezzi a trazione ibrida, Modello Mercedes Benz Citaro Hybrid – ha detto – segnano l’esordio del Consorzio sul fronte della mobilità ibrida su gomma e vanno ad integrare il parco mezzi a disposizione del trasporto pubblico della città di Cuneo e Mondovì. Hanno una lunghezza di 12,135 metri e offrono all’utenza 26 posti a sedere, 84 in piedi. Sono attrezzati per la salita e il trasporto di persone in sedia a rotelle contemporaneamente al trasporto di passeggini, e sono dotati di indicatore e vocalizzatore di prossima fermata, oltre a display indicatori di percorso a led bianchi che facilitano la visione agli ipovedenti. Rispetto alle ultime tecnologie Euro 6 la versione ibrida permette un’ulteriore riduzione dei consumi fino all’8,5%, che si traduce in un’equivalente riduzione dei gas serra (CO2). Grazie a tali veicoli, in un anno, Bus Company emetterà circa 24 tonnellate in meno di CO2, gas responsabile dell’innalzamento della temperatura del nostro pianeta. Inoltre, questi veicoli, grazie alla frenata elettrica riducono drasticamente l’emissione di particolato pm10 e pm2,5 e grazie al servosterzo elettrico, che non richiede la sostituzione periodica dell’olio necessario al funzionamento, riducono anche la produzione di tale rifiuto. Infine ci tengo a ringraziare l’assessore regionale all’Ambiente per aver contribuito, tramite il suo assessorato, all’acquisto di due autobus completamenti elettrici in dotazione alla Città di Alba, mezzi che abbiamo presentato a fine marzo”.

Dagli assessorati regionali competenti è stata sottolineata la forte attenzione della Regione Piemonte nella promozione di una mobilità più sostenibile. “L’impegno che la Giunta regionale ha messo in campo per il risanamento dell’aria è stato notevole – ha spiegato l’assessore regionale all’Ambiente -. Tra i progetti attuati compare quello di riammodernamento delle vecchie flotte dei mezzi pubblici con nuove motorizzazioni elettriche, per il quale la Regione ha ottenuto 13 milioni e mezzo di fondi statali che hanno consentito l’acquisto di 35 nuovi bus da 9 metri, 3 di questi in provincia di Cuneo. Sullo stesso versante della sostituzione dei veicoli maggiormente inquinanti, ricordo che è attivo un bando di circa 4 milioni di euro per la rottamazione o la riconversione dei veicoli commerciali, mentre a breve sarà pronto il bando di 2 milioni e mezzo di euro per la sostituzione dei veicoli aziendali non prettamente commerciali”. “Bus Company ancora una volta si distingue per l’attenzione alla qualità del servizio, ma anche all’ambiente – ha detto l’assessore regionale ai Trasporti -. I bus ibridi, cofinanziati dalla Regione Piemonte, rappresentano una soluzione all’avanguardia che porteranno un contributo al rinnovamento della flotta circolante introducendo mezzi più sicuri e meno inquinanti”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.