La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 11 luglio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Bollo auto non pagato, 34 “pizzicati” dalla Finanza

I finanzieri hanno controllato chi in Granda aveva perso il diritto all'esenzione per disabili senza comunicarlo alla Regione

La Guida - Bollo auto non pagato, 34 “pizzicati” dalla Finanza

Fossano – La Guardia di Finanza ha scoperto 34 persone che avevano chiesto l’esenzione dal pagamento del bollo auto per disabili senza averne diritto: le indagini, durate quattro mesi, hanno permesso di individuare chi in Granda continuava a beneficiare di questo vantaggio fiscale nonostante la perdita del diritto (in seguito al decesso del familiare disabile).
I finanzieri hanno “incrociato” dati della Regione con altre banche dati, tra cui quelle dell’anagrafe e delle coperture assicurative, facendo emergere i veicoli che continuavano a circolare in esenzione. La normativa prevede la presentazione di tutti i documenti per la richiesta, ma dopo il riconoscimento e l’approvazione non è necessario ripresentare ogni anno la domanda; piuttosto, va comunicato tempestivamente il venir meno delle condizioni per averne diritto, come invece non è avvenuto nei casi riscontrati dalle Fiamme Gialle. Le 34 posizioni irregolari sono state segnalate alla Regione, che provvederà a recuperare le somme dovute con le eventuali sanzioni.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente