La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 20 ottobre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Asti-Cuneo si va avanti col progetto Toninelli

La parlamentare Dadone accusa Borgna e Chiamparino di fare "solo chiacchere e conferma espropri e l'iter verso i lavori

La Guida - Asti-Cuneo si va avanti col progetto Toninelli

Cuneo – “Sull’Asti Cuneo il MoVimento 5 Stelle tira dritto: mentre Pd e Forza Italia perdono tempo in chiacchiere, partono gli espropri, il governo procede sull’iter come previsto e Mattarella firma lo sblocca cantieri”.

È durissima le reazione della parlamentare del Movimento 5 Stelle di Mondovì, Fabiana Dadone, alle accuse di Federico Borgna e Sergio Chiamparino che hanno avuto conferma dall’Europa che il progetto di Toninelli non può andare avanti in tempi ragionevoli e non sicuramente prima dell’estate. Per la Dadone tutto è come annuncito a Cuneo dal ministro e dal premier Conte.

“È in atto infatti – continua la parlamentare pentastellata monregalese -una monotona pantomima portata avanti da rappresentanti istituzionali come Borgna e Chiamparino che, dimentichi del loro ruolo istituzionale, si dedicano all’arte della polemica faziosa e di parte nel disperato tentativo di delegittimare l’azione positiva del ministro Toninelli per le infrastrutture cuneesi.  A Borgna suggeriamo di dedicarsi a quel che gli compete: una città e una provincia da amministrare con tante opere da portare a compimento, a partire, tanto per fare un esempio, dal trovare soluzione per le scuole superiori di Mondovì che attendono dal lontano 2006 che si concretizzino promesse ed annunci, mentre nel frattempo é persino crollata un’ala dell’Istituto Alberghiero. Così come sentiamo di dover ricordare a Chiamparino che Ospedale di Verduno doveva aprire i battenti entro il 2018.Chissà che non venga finita prima l’autostrada dell’eterno costosissimo cantiere per l’ospedale”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente