La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 14 luglio 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Raccolta rifiuti, il presidio in Prefettura e le ragioni della protesta

Alta adesione, secondo i sindacati, per chiedere una corretta applicazione del contratto nazionale

La Guida - Raccolta rifiuti, il presidio in Prefettura e le ragioni della protesta

Cuneo – Si è fatta sentire la protesta degli operatori del settore ambientale e della raccolta rifiuti, che nella mattinata di oggi (venerdì 22 marzo) hanno scioperato e, in delegazione, hanno partecipato al presidio davanti alla Prefettura; nella tarda mattinata, l’incontro con il Prefetto Giovanni Russo per la consegna di un documento, in cui sono sintetizzate le ragioni della mobilitazione.
L’adesione allo sciopero sembra essere significativa: “Abbiamo riscontri a macchia di leopardo – afferma Daniele Buso, della Fit-Cisl -, ci risulta che nell’albese abbiano partecipato tutti, altrove almeno la metà degli addetti, anche nell’area cuneese. È un segnale di compattezza e di unità, nonostante le difficoltà (e anche le paure, magari in qualche cooperativa): conferma che la mancata applicazione del contratto collettivo nazionale rappresenta un problema molto sentito dai lavoratori del comparto, sul nostro territorio”.
Tra i problemi segnalati nell’incontro, anche il fatto che – a fronte appunto del contratto nazionale – anche nella provincia di Cuneo vengono applicati trattamenti economici differenti, nell’ambito di una gestione “al ribasso”: alcuni lavoratori, che svolgono le stesse mansioni, ricevono stipendi inferiori anche del 30 o del 40% rispetto ai colleghi, è stato detto durante il presidio davanti all’ufficio territoriale del governo. Oggi, circa 500 dipendenti in 15 aziende hanno sei diversi trattamenti economici e normativi, accusano i sindacati.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente