La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 luglio 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Scivola da una scarpata e muore a 48 anni

Marco Menardi, decoratore di Madonna delle Grazie, ha perso la vita tra sabato e domenica

La Guida - Scivola da una scarpata e muore a 48 anni

Cuneo – Una serata tra amici che si è trasformata in una tragedia: nella notte tra sabato 9 e domenica 10 marzo ha perso la vita Marco Menardi, imbianchino di 48 anni residente a Madonna delle Grazie. L’uomo era con due amici di fronte al locale Ex Lavatoi in via della Pieve quando, allontanatosi in direzione del marciapiede che costeggia la strada, sarebbe scivolato dalla scarpata battendo violentemente la testa. Le dinamiche dell’indicente non sono chiare, l’uomo potrebbe aver perso l’equilibrio a causa di un malore o di una distrazione. A dare l’allarme un gruppo di ragazzi che intorno alle 3 di notte ha trovato l’uomo in corso Marconi disteso a terra in gravi condizioni e ha chiamato i soccorsi. L’équipe del 118 è intervenuta immediatamente ma purtroppo le condizioni dell’uomo erano disperate e per lui non c’è stato nulla da fare, è deceduto poco dopo.
Le indagini dei carabinieri sono ancora in corso, la salma è stata composta al cimitero di Cuneo in attesa dei nullaosta per i funerali. Menardi lascia le figlie Elisa e Giorgia con la madre Patrizia, i genitori e un fratello.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.