La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 26 settembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Toninelli fa un regalo a Gavio”, addio Asti-Cuneo

Balocco contro il ministro sull'ipotesi avanzata per la conclusione dell'autostrda. Domani ne discuteranno Chiamparino e Del Rio a Cuneo

La Guida - “Toninelli fa un regalo a Gavio”, addio Asti-Cuneo

Cuneo – “Toninelli fa un grosso regalo al concessionario e i tempi per la possibile conclusione dell’Asti-Cuneo si allungano a dismisura”. Francesco Balocco, assessore regionale ai trasporti non ha dubbi sulla nota inviata da Toninelli sulla questione dell’Asti-Cuneo.
“Dopo nove mesi di promesse il Ministro Toninelli annuncia di aver trovato una soluzione per sbloccare lo stallo sull’Asti-Cuneo, – dice Balocco – ma quella prospettata dal Ministro è in realtà un grosso regalo al concessionario. Remunerare il costo dell’Asti-Cuneo con un incremento del subentro sull’A4 significa di fatto rendere impossibile il subentro stesso o quanto meno avvantaggiare notevolmente l’attuale concessionario in caso di nuova gara a cui nessuno parteciperebbe, e quindi di fatto concedendo una proroga all’infinito al gruppo Gavio”.
Non solo se la soluzione di Del Rio era praticabile da subito, quella di Toninelli deve ritornare alla Commissione Europea con ipotesi quasi certa di bocciatura per non rispetto delle clausole di concorrenza.
“Questa soluzione – spiega Balocco – smonta l’impostazione già concordata con la Commissione Europea relativa la cross-financing che prevedeva il completamento dell’A33 a fronte di una miniproroga di 4 anni sulla concessione della Milano-Torino. Questa soluzione avrebbe consentito di avviare da subito i cantieri. Ora l’ipotetico accordo annunciato dovrà superare nuovamente il vaglio della Commissione Europea e, ammesso che l’esito sia favorevole (ipotesi tutta da dimostrare), i tempi saranno decisamente molto  lunghi  e il territorio rimarrà ancora per anni senza quest’opera fondamentale”.
Di questo e di altre infrastrutture a partire dalla Torino-Lione, ma anche di Tenda bis, Cuneo-Nizza, Colle della Maddalena e tangenziale di Fossano, parlerà domani il presidentedella Regione Sergio  Chiamparino a Cuneo alle 10,30 in Sala San Giovanni nel convegno organizzato dal Pd “Dire sì alle infrastrutture per lo sviluppo dell’ambiente”. Insieme a lui intervengono Graziano Del Rio, ex ministro dei trasporti, Federico Borgna, sindaco di Cuneo, Paolo Foietta, ex commissario di Governo della Torino-Lione e proprio  Balocco, oltre ai parlamentari Chiara Gribaudo e Mino Taricco, Mauro Mantelli, assessore comunale e Domenico Monge portavoce PiattaformA33. 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente