La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 25 settembre 2020

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tenda Bis, salta la firma del contratto Anas-Edilmaco

Per i lavori del raddoppio del tunnel un nuovo intoppo (ma non l'unico). Balocco: "Silenzio esasperante e intollerabile del governo"

La Guida - Tenda Bis, salta la firma del contratto Anas-Edilmaco

Limone Piemonte – Niente firma, almeno per il momento, per il contratto tra Anas e Edilmaco. La sigla prevista entro oggi (giovedì 31 gennaio) per la prosecuzione dei lavori del tunnel di Tenda vede un ennesimo rinvio. La motivazione, questa volta, è che una ditta del consorzio di imprese capitanata dalla torinese Edilmaco ha chiesto la procedura di concordato. Anas ha domandato un parere all’Avvocatura di Stato. Questa dovrà verificare se Anas può firmare il contratto con il consorzio torinese, di cui fa parte una ditta entrata in procedura di concordato.
Non si tratta dell’unico nuovo intoppo del cantiere del Tenda. Anche l’affidamento dell’appalto per la rimozione dei due depositi di anidriti sul versante francese ha dei problemi. A causa di questi il trasferimento per lo smaltimento delle rocce (assimilate a rifiuti speciali per la loro composizione chimica) in un centro specializzato di Asti non può essere eseguito dalla ditta romana che ha vinto la gara.
“Chi desidera vedere l’arcobaleno, deve imparare ad amare la pioggia”, scriveva Paulo Coelho; per il Tenda, però, la pioggia si sta sformando in un diluvio, a questo punto speriamo non universale.
Sulla questione interviene anche l’assessore regionale ai trasporti Francesco Balocco: “Si tratta dell’ennesimo rinvio che rischia di esasperare ulteriormente gli animi. Non è possibile tollerare oltre l’esasperante silenzio del Governo (che di Anas è azionista unico) di fronte al grido di dolore di un territorio già duramente provato dall’interminabile cantiere”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente