La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 15 dicembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo calcio, arriva un altro deferimento

In attesa delle decisioni del consiglio federale del 30 gennaio, la società biancorossa è stata deferita per il mancato pagamento di stipendi di settembre e ottobre oltre che per la fideiussione non conforme

La Guida - Cuneo calcio, arriva un altro deferimento

Cuneo – Dopo i 4 punti di penalizzazione “incassati” lunedì 28 e in attesa delle decisioni del consiglio federale del 30 gennaio, il Cuneo calcio del patron Roberto Lamanna (nella foto) ha ricevuto un ulteriore deferimento (che porterà quindi a ulteriori penalizzazioni) per il mancato rispetto della scadenza del 17 dicembre per stipendi di settembre e ottobre.

Nello specifico il Cuneo e l’amministratore Oscar Becchio sono stati deferiti al tribunale federale per non aver provveduto, entro il 17 dicembre, al pagamento degli emolumenti delle mensilità di settembre e ottobre a diversi tesserati, dipendenti e collaboratori, oltre ai contributi Inps e ritenute Irpef e anche per non aver ancora saldato stipendi dovuti per le mensilità di luglio e agosto. 

Il deferimento è arrivato anche per non “aver sostituito la garanzia rilasciata dalla Finworld entro il 17 gennaio”. Il 17 gennaio in realtà, si legge nel dispositivo, il Cuneo ha depositato una fideiussione, il cui testo però non risulta conforme al modello tipo, ed è stato emesso dalla società Real Alquiler, che non risulta iscritta agli albi previsti. 

In arrivo ci saranno quindi altri punti di penalizzazione per gli stipendi non saldati (più pesanti dei precedenti, considerata la recidiva), che si aggiungono ai 7 già ricevuti e agli 8 (con multa di 350.000 euro) che probabilmente arriveranno per la questione fideiussioni.

Oggi, mercoledì 30 gennaio, si attendono infatti le decisioni del consiglio federale, chiamato a discutere, tra le altre cose, dei provvedimenti da prendere in merito alle fideiussioni non presentate (Pro Piacenza, Matera e Lucchese) o giudicate non conformi (Cuneo).

Nel frattempo, sul fronte del mercato, la rosa della squadra, comunque ampia, non ha subito stravolgimenti, nonostante i problemi societari, e si sono registrati pochi movimenti in uscita. Borello è tornato al Crotone per andare in prestito al Rende, Ferreyra è in Bolivia (al Bolivar). In uscita anche gli esterni titolari della prima parte di stagione, i giovani Mattioli e Celia, che dovrebbero tornare rispettivamente a Inter e Sassuolo, per essere poi girati in prestito a Sudtirol e Monopoli, sempre in Serie C.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.