La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 15 settembre 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un bando per ripristinare la bellezza di città e paesaggi

Dalla Fondazione CrC 400.000 euro per demolire o mitigare le brutture della Granda, con il coinvolgimento dei cittadini

La Guida - Un bando per ripristinare la bellezza di città e paesaggi

 

Cuneo – Un budget di 400.000 euro per eliminare le brutture dal contesto urbano e paesaggistico della Granda, abbattendole o mitigandole. È il nuovo Bando Distruzione 2018 promosso dalla Fondazione CrC, che scadrà venerdì 18 gennaio 2019.
L’iniziativa si articolerà in due momenti distinti: una prima fase prevede la segnalazione dei contesti deturpati sui quali si propone di intervenire, mentre in un secondo tempo verrà definita l’azione più congrua e funzionale da porre in essere, coinvolgendo direttamente la comunità. I cittadini potranno, infatti, votare su una piattaforma web dedicata gli interventi da realizzare. La Fondazione garantirà un affiancamento costante anche durante la progettazione esecutiva delle opere e la loro realizzazione concreta.
Ogni iniziativa potrà contare su un contributo massimo di 50.000 euro, corrispondenti all’80% del costo complessivo, al quale dovrà corrispondere una quota minima di cofinanziamento pari ad almeno il 20% delle spese sostenute.
Bando e informazioni sulle modalità di partecipazione sono disponibili sul sito www.fondazionecrc.it.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.