Musica
stampa

Aspettando l'Uvernada 2017

Gran Bal Dub, La Paranza del Geco, Africa Unite System of a Sound, Dubioza Kolektiv, Lou Dalfin e tanti altri a Venaria Reale e Saluzzo

Aspettando l'Uvernada 2017

Saluzzo -  Un’anteprima il 31 ottobre al Teatro della Concordia di Venaria Reale e quattro serate di musica all’Antico Palazzo Comunale e al Pala CrS di Saluzzo, dal 2 al 5 novembre: è l’Uvernada 2017, la grande rassegna di musica e danze occitane che ruota attorno alla Festa dei Lou Dalfin, giunta quest’anno all’edizione numero 27.
Coda del festival Occit’Amo, che ha animato l’estate nelle terre del Monviso, l’Uvernada porterà al Pala CrS anche i sapori delle vallate ai piedi del Re di Pietra con il servizio food e birre artigianali, gli stage di danze occitane con Daniela Mandrile e di pizzica con Simone Campa e gli strumenti realizzati dai migliori liutai d’Italia e di Francia.
Martedì 31 ottobre, ad aprire la rassegna a Venaria Reale saranno i ritmi e le atmosfere del Sud Italia con Simone Campa e la Paranza del Geco, che lasceranno poi il palco al “Gran Bal Dub”, il progetto scaturito dall’incontro tra la musica occitana di Sergio Berardo e dei Lou Dalfin e la musica elettronica, nella sua versione dub, di Madaski, co-fondatore degli Africa Unite. Infine, dal Salento, la pizzica di Claudio ‘Cavallo’ Giagnotti e del gruppo dei Mascarimirì. Ingresso unico 12 euro.
Il 2 novembre alle 21, all’Antico Palazzo Comunale di Saluzzo è in programma la “Velhada occitana”, un salto nella tradizione occitana delle valli alpine, raccontando le veglie tradizionali nelle stalle, tra narrazioni fantastiche, canzoni e musiche. Con Sergio Berardo, Dino Tron e Chiara Cesano dei Lou Dalfin e musicisti di altre vallate. Ingresso gratuito.
Il 3 novembre, dalle 21, al Pala CrS protagonisti saranno Bunna e Madaski degli Africa Unite System of a sound e da Sarajevo i Dubioza Kolektiv, il gruppo musicale underground più noto in Bosnia Erzegovina. Ingresso 10 euro (prevendita online su Piemonteticket e Vivaticket o presso la Fondazione Bertoni).
Il 4 novembre, dalle 21, musica della tradizione occitana con i “Fifres e tambours dau pais nissart” da Nizza, gli “Autre Chant” dalla Valle Susa, le star del balèti d’oltralpe “Castanha é Vinovèl”, i “Sonadors” dalla Valle Vermenagna e i Lou Dalfin. Ingresso 10 euro (prevendita online su Piemonteticket o presso la Fondazione Bertoni).
Domenica 5 novembre, dalle 15, la maratona del ballo con i varaitini “Paure Diau”, i provenzali “Ben Aqui” e, invitato d’eccezione, Patrick Bouffard , uno dei maggiori suonatori di ghironda di Francia, definito da alcuni il “ghirond-hero”. Ingresso 5 euro (vendita diretta alle casse dell’Uvernada).
Info: www.occitamofestival.it.

Percorsi: Saluzzo
Parole chiave: Uvernada (1), Pala CrS (1), Bunna (1), Teatro della Concordia (1), Gran Bal Dub (1), Dubioza Kolektiv (1), Saluzzo (85), Lou Dalfin (4), Africa Unite (2), Festa (86), Occit'Amo (3), Madaski (2), Venaria Reale (2)
Aspettando l'Uvernada 2017
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento