Paesi
stampa

Domenica 18 il taglio del nastro dei locali del Ferroclub Cuneese

Domenica 18 alle 11.15 l'inaugurazione dei locali museali sulla ferrovia Cuneo-Nizza recuperati dal Ferroclub Cuneese presso la stazione di Robilante

Domenica 18 il taglio del nastro dei locali del Ferroclub Cuneese

Robilante – L'Associazione Ferroclub Cuneese inaugura domenica 18 giugno alle 11.15, i locali museali della ferrovia Cuneo – Nizza presso la stazione di Robilante. Un momento importante in cui storia e cultura viaggiano su binari paralleli. Un appuntamento fortemente voluto da un gruppo di appassionati e volontari costituitosi nell'agosto 2015 quando il Comune di Robilante ha avuto in gestione gli stabili della locale stazione, da una decina di anni inutilizzata. “In poco tempo – dice  il presidente dell'Associazione Massimiliano Biarese – abbiamo dato il colore, sistemato l'impianto elettrico, i serramenti, i bagni e curato il giardinetto esterno, con l'obiettivo di creare un'area museale con tema di fondo la Cuneo – Nizza in un momento molto delicato per la salvaguardia della storica linea ferroviaria”. Gli interventi hanno visto la collaborazione di Comune, Rete Ferroviaria Italiana e anche di alcuni ferrovieri che hanno dedicato tempo libero alla ricerca di materiali per il museo. Da domenica i visitatori potranno accedere ad alcune sale tematiche. Nella prima, è esposto un plastico dono della famiglia di Sergio Dalmasso (ex ferroviere prematuramente scomparso) e una riproduzione della stazione di Limone. Nella stessa sala, anche un passaggio a livello funzionante, con campana e segnale luminoso. In altro locale sono presenti apparati di manovra e segnalamento. Si tratta di banchi di manovra che arrivano da tre stazioni della linea dismessa ad ottobre nel ponente ligure. Qui si potrà simulare la gestione del traffico ferroviario come faceva il capo stazione. Terza sala è quella delle locomotive e carrozze con fotostoria della linea Cuneo Nizza e presenza di oggetti tipici degli arredi e carrozze che circolavano fino ai primi anni '90. “Tutti gli oggetti presenti – prosegue Biarese – sono funzionanti e non semplicemente esposti. Questo ci permette di dire che la nostra stazione è “viva” e il museo è in costante aggiornamento”. Domenica alle 11,15 arriverà a Robilante, grazie al Dopolavoro ferroviario di Cuneo, Bus Company e Ferroclub Cuneese, il treno a vapore proveniente da Torino. Seguirà il taglio del nastro e il rinfresco offerto da Comune e Pro Loco. Saranno anche esposti 150 disegni dei bambini delle scuole locali sul tema “Il treno tra realtà e fantasia”. Nel pomeriggio sarà possibile salire a bordo a Vernante e percorrere un breve tratto della linea (informazioni e biglietti presso il Dopolavoro ferroviario di Cuneo). “Dopo l'inaugurazione – conclude Biarese – apriremo dal 21 al 23 luglio in occasione della locale festa patronale. Da settembre poi il museo sarà accessibile per una domenica al mese e su appuntamento per gruppi e scuole. Un ringraziamento va al Comune, alle Bcc di Boves e di Caraglio, a Feralp Team Bussoleno che ha fornito pezzi di locomotiva da esporre e a tutti i soci e volontari che si sono adoperati per arrivare a questo traguardo. Coloro che volessero avere informazioni o associarsi, possono contattarci sulla nostra pagina facebook, all'indirizzo mail ferroclub.cuneese@gmail.com o ai numeri 3474950120 e 3339149173”. 

Domenica 18 il taglio del nastro dei locali del Ferroclub Cuneese
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento